Gerione: Nuovo arresto a Roma

di

L'ultimo a cadere nella rete è Franco Trinca, spacciatore e reclutatore di prostituti, secondo le accuse.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Nuovo arresto nell’indagine sul giro di prostituzione minorile a Roma. Si tratta di Franco Trinca, 40 anni, detto "Francone", bloccato dai Carabinieri con una valigia pronta, forse intenzionato a scappare. Il giudice Fabrizio Gentili, nell’ordinanza di custodia cautelare, lo definisce un "reclutatore e allevatore di giovani prostituti".

Pare che il Trinca fosse il rifornitore di droga di una vasta zona compresa tra i Castelli Romani, Genzano, Albano Laziale, dove è stato arrestato, e Cecchina. Pare che consegnasse ai ragazzi dosi di stupefacenti a credito, fino a cumulare un debito che chiedeva, poi, venisse pagato attraverso rapporti sessuali, con lui o con altri uomini. In questo modo il Trinca si sarebbe configurato come punto di riferimento tanto nello spaccio quanto nel reclutamento di giovani prostituti.

Sarebbero circa una ventina i ragazzi che Francone avrebbe reclutato, alcuni dei quali lo accusano, ora, di averli "violentati e poi sfruttati". Ma tra questi ce ne sarebbe uno, detto Nicolino, con cui il Trinca avrebbe avuto una relazione più stabile, ma che è stato il personaggio che lo ha incastrato: «Ho conosciuto Trinca – ha detto il ragazzo, secondo quanto riportato dal Corriere di oggi – quando avevo soltanto 11 anni. Lo frequentavo e lui mi dava spinelli o cocaina. Per suo conto sono stato in un locale "Incognito 2000", noto ritrovo di omosessuali, dove dovevo ritirare dei soldi per lui. Con Andrea Salvatucci, ma una volta anche con Trinca, sono stato nella clinica del dottor Sperone. Dopo aver parlato con Francone il medico mi chiese se volevo andare a fare una seratina per consumare cocaina e avere rapporti sessuali».

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...