Giappone: trans chiede riconoscimento giuridico

di

Un transessuale di 37 anni sta portando avanti una battaglia per vedere riconosciuta per legge la sua nuova identità.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
662 0
662 0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Un uomo transessuale di 37 anni ha vavviato un processo a Tokyo nell’interesse suo e si altri cinque transessuali, chiedendo che il loro nome venga registrato nel "koseki" ufficiale, il registro di famiglia, presso il loro ufficio governativo locale. Lo riferisce la Reuters.

Le operazioni di cambiamento di sesso sono divenute legali in Giappone nel 1998, ma il governo locale ha il potere di decidere se una persona può cambiare sesso nei documenti della famiglia originale.

"Non è solo una questione di imbarazzo pubblico quando dobbiamo mostrare una prova dell’identità, ma anche una questione legata al nostro sostentamento e qualche volta, una questione di vita o di morte" ha detto Torai alla Reuters.Le persone transessuali non possono sposarsi in Giappone, dal momento che sulla carta contrarrenbbero una unione omosessuale, che non è riconosciuta dalla legge giapponese.

di Gay.com UK

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...