Giovane chef gay aggredito in Sardegna

di

In tre, incappucciati, lo hanno attaccato alle spalle e poi lo hanno insultato e preso a calci senza che nessuno intervenisse. "Un'azione premeditata - dice la vittima -....

685 0

E’ accaduta in Sardegna l’ennesima violenza ai danni di un gay. La vittima è Roberto Collu, uno chef di 30 anni, aggredito da tre sconosciuti mentre tornava a casa attraversando il centro di Villacidro. Mentre camminava per strada, il giovane ha sentito arrivargli sulla schiena un violento calcio che lo ha fatto cadere. La caduta, a sua volta,ha provocato un trauma cranico.
 
Non contenti, gli aggressori, incappucciati, hanno contnuato la loro azione criminosa non solo insultando Roberto per il suo orientamento sessuale, ma colpendolo anche a calci, il tutto senza che nessuno intervenisse. I fatti risalgono alla scorsa settimana, ma si apprendono solo adesso grazie ad un articolo pubblicato dall’Unione Sarda a cui Roberto ha voluto raccontare l’accaduto dopo avere sporto denuncia alle forze dell’ordine.
 
"È stata senza dubbio un’azione premeditata – ha tenuto a precisare lo chef – che dimostra il livello di odio che si genera nei confronti di chi è diverso".

Leggi   Egitto: 27 persone arrestate con l'accusa di omosessualità per essere andate al concerto dei Mashrou' Leila
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...