Giovane marocchino ottiene status di rifugiato in Italia

di

Se fosse stato rimpatriato nel suo paese avrebbe rischiato il carcere perché omosessuale. Per questo un giovane marocchino di 20 anni ha ottenuto lo status di rifugiato in...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
2057 0

"Un giovane marocchino di 20 anni ha ottenuto lo status di rifugiato in Italia. Se F.H. fosse stato rimpatriato in Marocco avrebbe rischiato il carcere perché omosessuale. Lo status gli è stato conferito grazie alla Convenzione di Ginevra del 28 luglio 1954 successivamente ratificata in Italia". L’omosessualità, infatti, viene punita come reato in 80 Paesi nel mondo e in cinque di questi, addirittura, con la pena di morte.

A darne notizia sono le due associazioni che hanno seguito la vicenda, Arcigay Rome e Gay Center. La vicenda di F.H. – riferisce la nota – è stata presa in esame dagli uffici competenti del Ministero dell’Interno grazie ad una segnalazione del numero verde Gay Help Line 800.713.713 e al sostegno dell’Oscad (Osservatorio per la sicurezza contro gli atti discriminatori) interforze Polizia di Stato e Carabinieri.

"Si tratta – aggiungono – di un caso importante di contrasto alla discriminazione basata su orientamento sessuale e va dato merito all’Oscad interforze Polizia di Stato e Carabinieri, con il quale va avanti da tempo una collaborazione molto positiva, di aver saputo ben interpretare la vicenda che aveva già visto il giovane F.H. vittima di violenze e abusi. Ci auguriamo che ora possa vivere più serenamente grazie a questa vittoria significativa. È necessario – concludono Marrazzo e Stocco – che la comunità internazionale tenga alta l’attenzione su questo tema portando avanti la battaglia per la depenalizzazione dell’omosessualità nel mondo".

Leggi   Amnesty, il report sui discorsi d'odio in campagna elettorale: quanta omofobia?
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...