Giudici respingono le nozze gay fiorentine

di

La coppia che per prima in Italia aveva chiesto la pubblicazione delle loro nozze in Comune dovrà rinunciarvi. I giudici: la giurisprudenza non può sostituirsi a una legge...

708 0

La corte d’appello di Firenze ha respinto il ricorso presentato da Matteo Pegoraro e Francesco Piomboni, la giovane coppia gay che, prima in Italia, ha chiesto di potersi sposare civilmente. I due ragazzi si erano visti rifiutare dal Comune la richiesta di pubblicazioni di nozze. Da lì è iniziato il percorso giudiziario concluso oggi con la decisione della corte.

La motivazione dei giudici risiede nel fatto che la giurisdizione non può intervenire per fattispecie non previste dall’ordinamento. In sostanza: non essendo previsti dalla legge i matrimoni gay, così non ci può essere una sentenza che ne consenta le pubblicazioni in Comune.

Inoltre, i giudici hanno ritenuto che il diritto a sposarsi non è fra quelli fondamentali non essendo inserito nella prima parte della Costituzione.

Leggi   Se ti stuprano, prega che lo faccia uno straniero
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...