Gli One Direction dicono no alla pubblicità dei condom

di

La boy bandha rifiutato una generosa offerta fatta da un produttore di preservativi che voleva i ragazzi come testimonial: "Abbiamo un pubblico troppo giovane, sarebbe inopportuno"

10637 0

Hanno un pubblico troppo giovane e per questo non sarebbe opportuno diventare testimonial di una linea di condom. E’ la motivazione con la quale gli One Direction avrebbero rifiutato un ricco contratto con un’azienda che produce preservativi negli Usa.
Secondo Niall Horan, Liam Payne, Zayn Malik, tutti di 19 anni,Louis Tomlinson di 20 e Harry Styles di 18, dunque, la giovanissima età dei loro fan renderebbe "inapproprioata"  la pubblicizzazione di un prodotto come i condom. Esattamente il contrario di quanto predicano associazioni ed enti che promuovono la prevenzione contro l’Aids e le malattia sessualmente trasmissibili.

Stando ad alcune fonti, l’offerta sarebe stata lusinghiera per la band e la campagna era organizzata in collaborazione con un’ente che promuove il sesso sicuro. L’azienda e l’associazione avranno pensato che coinvolgere testimonial così popolari e giovani sarebbe stata la mossa giusta per raggiungere un pubblico altrettanto giovane. Ma non avevano fatto i conti con le 5 pop star che preferiscono continuare a prestare la loro immagine a pubblicità di bambole e giochi vari.
I più maligni hanno ipotizzato che, in realtà, la boy band non voglia inimicarsi le chiassose associazioni di genitori conservatori dato che sono proprio i genitori a dare ai loro figli i soldi per comprare cd, merchandising e per andare ai concerti. Avranno ragione?

Leggi   HIV: scoperta nuova causa dell'immunodeficienza, si pensa a cura con antitumorali
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...