GREG & TOM

di

L'addio di Greg Louganis a Tom Bennet

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
531 0
531 0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Eccoli lì. Sei anni d’amore racchiusi in una stanza del San Francisco General Hospital. Era il 1990. Greg stava seduto a fianco del letto che custodiva il corpo ormai sperduto di Tom, suo manager, amante, marito, padre-padrone.

Suo carnefice, anche.

Sì, perché mentre la loro storia continuava tra alti e bassi, Tom non poteva smettere di battere su Malibu Avenue. Un uomo di 40 anni suonati che batte… Tom glielo aveva confessato una sera del 1988 e Greg non si era potuto impedire di ridere, di una risata triste, sardonica, soffocata.

Greg Louganis, il più grande tuffatore di tutti i tempi, era in quel periodo in pieno allenamento. Le Olimpiadi di Seul si stavano avvicinando e il ragazzo mezzo samoano, svedese, greco (era stato abbandonato alla nascita dai genitori quindicenni e adottato dai greci Louganis), doveva dimostrare al mondo intero di essere capace di ripetere la doppietta di quattro anni prima. Ma non tutto filava liscio.

Gli affari di Greg, ad esempio. Da quando aveva affidato a Tom la gestione della propria immagine, Greg era stato estromesso da ogni operazione economica. Ormai dipendeva in tutto e per tutto da Tom, il suo compagno bipolare: a volte dolce e comprensivo, a volte feroce e manesco. Greg era in sua balia, completamente. Lasciava che Tom, quasi ogni notte, si cambiasse e uscisse, per andare sul marciapiede. E lasciava che, al ritorno, lo prendesse con violenza.

Per questo motivo, quando, durante l’allenamento, Greg cominciò ad accusare strani malesseri, sapeva già di cosa si trattava. Da adolescente, fragile e spaventato, aveva tentato più volte il suicidio. Ma appena seppe che qualcosa voleva porre fine alla sua vita senza che fosse lui a deciderlo, si ribellò.

La scoperta del male gli dette finalmente il coraggio di reagire. Cacciò Tom dalla villa di Malibu e gli intentò una causa per frode.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...