Grillini: Giovanardi mente sull’opuscolo Aids

di

Per il Ministro per i rapporti con il Parlamento, l'opuscolo che sarà distribuito nelle scuole è "scientificamente fondato, e in esso è indicato l'uso del preservativo".

553 0

ROMA- L’opuscolo sull’Aids predisposto dai ministri Moratti e Sirchia invita i ragazzi alla castita’ e nulla dice sui preservativi? Carlo Giovanardi, rispondendo nel corso del “question time” alla Camera a un’interrogazione DS, smentisce: “L’uso del profilattico e’ espressamente contemplato dall’opuscolo ed esplicitamente richiamato piu’ volte nell’individuazione e nell’analisi di comportamenti responsabili e coerenti improntati alla reciproca fiducia e conoscenza”.
Insomma, taglia corto il Ministro per i rapporti con il Parlamento, “i testi derivano da pubblicazioni scientifiche controllate ed elaborate” da esperti e pedagogisti, e “i contenuti- insiste- sono in piena sintonia con le conoscenze piu’ recenti sulla diffusione del virus”. Dunque, checche’ ne dica l’opposizione, “si ritiene che l’opuscolo non debba essere ritirato, ma semmai sostenuto con impegno da tutti coloro che hanno sinceramente a cuore la salute dei nostri ragazzi”.
Giovanardi, insomma, difende l’opuscolo Moratti-Sirchia, ricordando che e’ destinato al primo biennio delle superiori: “stiamo parlando di un progetto- sottolinea- che si rivolge ai ragazzi di 14-15 anni, per cui i messaggi non possono essere paragonati a quelli degli adulti”. Progetto che punta a dare non “un sapere esclusivamente tecnico e specialistico”, ma piuttosto ad assicurare “la crescita dei ragazzi in un contesto di vita piu’ cosciente, responsabile e progettuale”. Per questo gli opuscoli sull’Aids “non sono distribuiti direttamente, ma sono uno strumento nelle mani degli insegnanti, chiamati a mediare e progettare tempi, modi e contenuti della proposta educativa”.
Del resto, aggiunge il Ministro Giovanardi, nei testi “si ricorda molto giustamente che un corretto uso del preservativo riduce dell’85-90% la possibilita’ del contagio, il che vuol dire che c’e’ una sicurezza relativa”, ma “sarebbe un educatore veramente strano quello che dica ‘siete sicuri al 100%'”.
«Un cumulo di falsità». Così Franco Grillini definisce le affermazioni del Ministro per i rapporti col Parlamento Carlo Giovanardi. E spiega: «1) Non è vero che l’opuscolo sia stato approvato dalla Consulta nazionale del Volontariato che, viceversa, era stata tenuta all’oscuro di tutto; 2) Non è vero che sia stato approvato dalla Commissione AIDS che, viceversa, ne ha appreso l’esistenza dalla stampa; 3) Non è vero che l’opuscolo sia rivolto ai 14-15 enni come ha affermato il Ministro Giovanardi perché sarà distribuito nelle scuole secondarie superiori quindi ad un pubblico di 14-19 enni, età in cui il sesso è stato scoperto da tempo; 4) Non è vero che il preservativo copra “solo” per l’80-85% come ha affermato in modo irresponsabile Giovanardi (da quale fonte ha preso questo dato?) perché come dicono gli esperti, più volte evocati dall’ineffabile Ministro, il problema reale è l’uso corretto del profilattico che copre il 100% del rischio; 5) Non è vero che un esperto dell’argomento possa dire che l’allattamento, il parto e la gravidanza siano a rischio in quanto tali, questo messaggio è proprio sbagliato sul piano scientifico; 6) Non è vero che sulla sessualità occorrano insegnamenti morali: l’unico insegnamento utile da un punto di vista sanitario è come difendersi efficacemente da una malattia infettiva mortale, ovvero la diffusione e l’uso corretto del preservativo».

Leggi   Arcigay e le polemiche sulla campagna Hiv/Aids
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...