Grillini: proposta legge su prevenzione Aids

di

Settanta parlamentari italiani hanno firmato una proposta di legge sulla prevenzione dell'Aids, anche alla luce dell'allarme lanciato alla Conferenza mondiale in corso a Barcellona.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


ROMA – Settanta parlamentari italiani hanno firmato una proposta di legge sulla prevenzione dell’Aids, anche alla luce dell’allarme lanciato alla Conferenza mondiale in corso a Barcellona. Lo ha reso noto, in un comunicato, il parlamentare Ds e presidente onorario Arcigay Franco Grillini.

Obiettivo, anche garantire un maggiore accesso all’uso dei preservativi, distribuendoli in scuole e universita’.

"Le previsioni ottimistiche degli anni scorsi circa un deciso rallentamento dell’infezione – ha affermato Grillini – sono state purtroppo smentite. Non solo nei paesi del terzo mondo, ma anche nel ricco occidente, l’Aids e’ in costante aumento. A fronte di un’emergenza sanitaria sempre piu’ drammatica, e in nulla attenuata dagli importanti successi ottenuti sul piano del trattamento terapeutico finalizzato ad un’auspicabile, ma non dimostrata, cronicizzazione della sieropositivita’, governo e maggioranza – ha sottolineato – brillano per un’incomprensibile inerzia. Il ministro della Salute e’ del tutto assente e non esiste una realistica e fattiva politica di prevenzione".

Obiettivo della proposta di legge, spiega Grillini, e’ quindi la diffusione di materiale informativo e di prevenzione, in particolare di profilattici. La proposta, afferma il parlamentare Ds, "muove da una realta’ troppo spesso trascurata, ossia che la riluttanza all’uso del preservativo e’ spesso collegata ad una difficile reperibilita’ dello stesso".

L’invito di Grillini e’ quello ad "emanciparsi da una colpevole e antiscientifica demonizzazione del preservativo per favorirne la reperibilita"’. Da qui la proposta che lo Stato "sostenga economicamente la collocazione di macchine distributrici di profilattici all’interno di esercizi pubblici, scuole e universita’ e che, parallelamente, si adoperi affinche’ il costo del profilattico sia ragionevolmente piu’ basso".

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...