Grillini: via la castità per i preti

di

Il presidente onorario Arcigay suggerisce di sollevare il divieto alla vita relazionale e sentimentale dei sacerdoti per affrontare il problema degli abusi sessuali nella Chiesa.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


I gay italiani chiedono a Giovanni Paolo II di togliere "l’assurdo divieto alla vita relazionale e sentimentale dei preti". E’ questo, secondo loro, l’unico modo per bloccare "distorsioni e violenze". Non si è fatta attendere troppo la replica del mondo omosessuale al messaggio contenuto nella Lettera per i sacerdoti del Giovedì Santo, all’interno della quale ha trovato spazio un capitolo dedicato al problema degli abusi sessuali commessi da preti su minori e seminaristi.

A nome dell’Arcigay è intervenuto il presidente onorario, Franco Grillini, deputato Ds. "La chiesa consenta ai suoi sacerdoti di poter avere relazioni sentimentali e sessuali così come è consentito dalla maggior parte delle altre confessioni cristiane" ha detto precisando poi che "l’omosessualità non c’entra nulla con la pedofilia. Qualora ci fossero dei preti omosessuali andrebbe consentito a costoro di avere relazioni sentimentali e sessuali con adulti consenzienti al pari dei preti eterosessuali".

"Il dramma degli abusi sessuali da parte dei preti cattolici, che ormai ha assunto una dimensione di massa, non può certamente essere liquidato con le risibili accuse di libertinaggio alla società e nemmeno con la chiamata di correo, come sembra fare il cardinale Dario Castrillon, prefetto del dicastero per il clero -ha affermato ancora Grillini- In realtà si scambia la società esterna con quella ecclesiastica che invece è una società chiusa governata da leggi ferree e assai poco democratiche. All’origine dei problemi sessuali di una parte rilevante del clero cattolico sta l’imposizione del celibato ecclesiastico che non ha riscontri n‚ in natura n‚ altrove. Il divieto per il clero ad una normale vita sessuale e sentimentale sta incontrovertibilmente alla base dei gravi fatti di abusi sessuali di cui parla ormai tutta la stampa mondiale e che costano alla chiesa cattolica-romana moltissimo sia in termini di discredito morale che di esborso economico per i risarcimenti alle vittime".

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...