Grosseto: il Pride conquista il Centro

di

Si sono risolti ufficialmente tutti gli impedimenti tecnici che impedivano al corteo del Gay Pride nazionale, in programma a Grosseto il 19 giugno prossimo, di percorrere le vie...

GROSSETO – Si sono risolti ufficialmente tutti gli impedimenti tecnici che impedivano al corteo del Gay Pride nazionale, in programma a Grosseto il 19 giugno prossimo, di percorrere le vie del centro storico. La Conferenza dei Servizi presso il Comune di Grosseto – alla quale hanno preso parte esponenti dell’Amministrazione comunale, della Questura e del Comitato “Toscana Pride 2004” – ha deciso che il corteo potrà attraversare il centro storico cittadino, precisamente dal punto di ingresso di Porta Nuova, fino a Porta Corsica, lungo la direttrice di Corso Carducci.
In attesa del definitivo “via libera” della Questura, appare evidente l’alto gradimento, anche sul piano istituzionale, tra la città di Grosseto e il Gay Pride nazionale.
“E’ un fatto di grande importanza simbolica. La possibilità del passaggio del corteo nel centro cittadino rende giustizia ad una manifestazione che sarà uno dei più significativi eventi che Grosseto ricordi nella sua storia recente – dichiara a caldo Davide Buzzetti, portavoce del Comitato “Toscana Pride 2004”. Un po’ di fortuna e la ragionevolezza alla fine hanno ripagato gli sforzi fatti da tutti gli Enti coinvolti. A nostro giudizio, la città sta vivendo con molta maturità questa avventura ed è giusto che tutto si svolga nel migliore dei modi, dalla settimana del Pride presso il Bastione Garibaldi al corteo in città, alla Festa conclusiva all’Enaoli di Rispescia”.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...