Gruppi lgbt ammessi alla parata di San Patrizio a New York

di

Lo scorso anno il sindaco non aveva partecipato denunciando la discriminazione.

3219 0

Potranno sfilare insieme a tutti gli altri, per la prima volta nella storia, i gruppi gay irlandesi finora esclusi dalla tradizionale parata di San Patrizio a New York, sulla Fifth Avenue. Una vittoria che si può considerare personale del sindaco Bill De Blasio che si era rifiutato di partecipare all’ultima parata perché aveva giudicato l’esclusione della comunità lgbt discriminatoria. Era la prima volta che un primo cittadino della Grande Mela non prendeva parte ai festeggiamenti di San Patrizio.

Dal prossimo 17 marzo, dunque, i gruppi e le associazioni lgbt irlandesi che vivono a New York potranno sfilare insieme ai connazionali. Finora, la loro partecipazione era ammessa, ma vigeva il divieto di esporre simboli e bandiere direttamente riconducibili alle realtà lesbiche, gay, bisex e trans. “Questo è un buon giorno per i newyorchesi che credono nella giustizia, nell’eguaglianza e nei diritti umani”, è stato il commento della speaker del City Council Melissa Mark-Viverito.

Leggi   Fondatore di "Twinks for Trump" arrestato durante un discorso razzista
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...