I gay chiedono cambiamenti a Blair

di

In mezzo alle celebrazioni per la vittoria schiacciante dei Labour, i gay chiedono cambiamenti.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


I Labour inglesi hanno preso 411 seggi in Parlamento. I conservatori ne hanno ottenuti 159, e i Liberaql Democratici 46. Ma la seconda maggiranza di Blair arriva con il minor afflusso alle urne del 1918.

Le organizzazioni per i diritti dei gay sono state deluse dal fatto che il governo di Blair ha fallito nell’abolizione della section 28 e ha ignorate le unioni gay nel suo programma.

Nella scorsa legislatura, il governo laburista ha fallito nel far revocare la Section 28, ma in realtà ha abbassato l’età del consenso a 16 anni e ha abolito il divieto per gay e lesbiche di servire nell’esercito. Anche le regole di immigrazine sono state cambiate in modo che i partner gay hanno lo stesso diritto di accesso delle coppie omosessuali.

Ma le organizzazioni per i diritti dei gay credono che i laburisti avrebbero potuto fare di più e chiedono dei cambiamenti nella prossima legislatura del primo ministro Tony Blair. "Il Labour ha la disposizione giusta, ma c’è ancora un sacco da fare per ripulire la visione dei laburisti e far emergere i cambiamenti di cui c’è bisogno" ha detto Angela Mason, direttrice di Stonewall.

di Gay.com UK

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...