I Giovani Socialisti per le unioni civili

di

Continua l'impegno della Federazione dei Giovani Socialisti per l'istituzione di un registro amministrativo delle unioni civili in tutti i comuni d'Italia.

ROMA – Continua l’impegno della Federazione dei Giovani Socialisti per l’istituzione di un registro amministrativo delle unioni civili in tutti i comuni d’Italia. L’impegno, anticipato nell’Assemblea Nazionale del 21 marzo scorso, è stato ribadito dal segretario nazionale Gianluca Quadrana, intervenuto domenica 4 aprile al 3° Congresso Nazionale dei Socialisti Democratici Italiani, a Fiuggi.
FAMILIA FAMILIAE (ETERO, SINGLE, GAY: COPPIE DI FATTO) è lo slogan della campagna della FGS, anticipata da Quadrana e per cui la federazione è già al lavoro.
“Occorre contrastare gli eticismi, religiosi o classisti… è razzista impedire a due individui dello stesso sesso di vivere la stessa vita, con gli stessi diritti, dei loro genitori, dei loro fratelli, dei loro amici” ha detto il segretario, nella conclusione al suo intervento, ricordando ai presenti che “da qualsiasi parte ci si rivolge, nelle nostre società, c’è voglia di livertà. Non solo quella economica, ma anche e soprattutto quella di fare quello che si preferisce del proprio corpo e della propria anima. Il laicismo è in primo luogo rispetto dell’idea altrui”.
La Federazione dei giovani socialisti ha stampato 100.000 cartoline illustrate con le quale si invita la cittadinanza attiva a intercedere attraverso l’invio della card stessa sui Sindaci dei comuni di residenza perché istituiscano presso la loro amministrazione il “registro amministrativo delle unioni civili“.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...