I migliori chef romani e abruzzesi per le vittime del sisma

di

Una cena di beneficenza preparata da veri artisti della cucina, con il supporto dei produttori abruzzesi, in sostegno della popolazione abruzzese. L'intero costo sarà devoluto alla Protezione Civile.

10560 0

Solidarietà, amicizia e passione per la grande tradizione regionale abruzzese sono i motivi che hanno spinto Angelo Troiani, famoso chef, nella Capitale, de Il Convivio Troiani, Giulio Terrinoni, altro noto chef romano, specializzato nella cucina di pesce del ristorante l’Acquolina, Massimo Capretta, altrettanto noto in terra d’Abruzzo per i suoi piatti dell’Arca di Alba Adriatica, e i fratelli Valentina e Valerio Centofanti, dell’Angolo di Abruzzo di Carsoli, colonne portanti da due generazioni della tradizione abruzzese, a riunirsi tra colleghi/amici in una “cena di beneficenza” in favore delle vittime del terremoto. Tutti hanno aderito immediatamente all’iniziativa mettendo a disposizione della serata il loro tempo e la loro arte.

Una serata che vuole essere indimenticabile per gli ospiti d Il Convivio Troiani, a pochi passi da Piazza Navona, ma che sarà soprattutto di aiuto a chi, a causa del sisma, ha perso non solo la casa, ma molto di più.

Gli chef da parte loro prepareranno, per questa iniziativa benefica, le otto portate che comporranno il menu degustazione alternando preparazioni fantasiose e della tradizione.

Tanti sono stati i produttori abruzzesi e non che hanno dato la loro piena disponibilità mettendo a disposizione prodotti e cadeaux anche per l’asta di beneficenza e rendendo, di fatto, possibile la serata.

Il costo di partecipazione alla serata, che si svolgerà domenica 10 maggio a partire dalle 21, è di 200 euro a persona che andranno versati direttamente su uno dei quattro conti correnti creati ad hoc per l’emergenza terremoto dalla Protezione Civile che trovate sul sito. L’incasso da voi versato verrà così interamente devoluto alla Protezione Civile per gli interventi in Abruzzo. Naturalmente, è necessaria la prenotazione, vista l’esiguità dei posti disponibili. Durante la serata si svolgerà anche un’asta per chi volesse partecipare con un ulteriore gesto di solidarietà.

Leggi   Roma, ragazzo non può entrare in discoteca: "Perché sono gay?"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...