I parlamentari DS discutono di PaCS

di

Si è svolto oggi un incotnro tra Cods e esponenti dei Democratici di Sinistra sulla tutela delle unioni gay.

ROMA – “Sostenere proposte finalizzate a riconoscere i diritti e i doveri reciproci delle coppie di fatto, oltre a estendere il riconoscimento di analoghi diritti e doveri alle coppie omosessuali”. E’ l’impegno emerso nel corso di un incontro fra il presidente del gruppo parlamentare dei Democratici di Sinistra Luciano Violante, la presidenza del Gruppo Ds-l’Ulivo della Camera, i deputati delle Commissioni Cultura, Giustizia, Affari Sociali e Lavoro, e il Cods (Coordinamento omosessuale Ds).
Come scrive una nota del gruppo Ds, nel corso dell’incontro di stamattina si è discusso dell’esperienza francese dopo l’approvazione nel 1999 del “Pacs” (Patto civile di solidarietà).
In Italia attualmente non esiste una legge a tutela della coppie omosessuali. L'”atto di convivenza” che si sigla in comune ha solo valore anagrafico. Alcuni Comuni hanno istituito il registro delle unioni di fatto, il cui unico effetto dovrebbe essere quello di regolamentare l’agevolazione dei conviventi nell’accesso alle graduatorie per l’assegnazione delle case popolari.
Al di fuori del matrimonio, il Codice civile prevede la tutela solo dei figli nati da una coppia di fatto e stabilisce un unico diritto, quello del subentro nel contratto d’affitto, se uno dei partner se ne va di casa. E’ quasi impossibile che un convivente, appellandosi al concetto di “persona a carico”, riesca a ottenere gli assegni familiari. Non esiste alcuna regolamentazione sul regime patrimoniale, quello previdenziale o ereditario.
Lo scorso 21 ottobre, i Democratici di Sinistra hanno presentato una proposta di legge per il riconoscimento delle coppie di fatto in Italia, modellata sul “Pacs” francese. Mentre Rifondazione Comunista ha avanzato autonomamente alla Camera un disegno per la modifica del diritto di famiglia, con il riconoscimento delle coppie di fatto e l’accesso alle adozioni anche per i single.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...