Il Brasile concede la residenza al partner di una coppia gay

di

Per la prima volta il paese carioca ha concesso la residenza permanente ad un uomo straniero per via della sua relazione con un brasiliano. La decisione si basa...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
2109 0

Il Brasile ha concesso, per la prima volta, la residenza permanete ad un cittadino straniero perché partner di un gay brasiliano.
A riportare la notizia è l’agenzia intrnazionale Associated Press secondo la quale Antonio Vega Herrera, uno spagnolo che vive nella cittadina brasiliana di Aracatuba con il suo partner brasiliano, ha ottenuto il diritto a vivere permanentemente in Brasile grazie ad una sentenza della Corte Suprema che risale allo scorso mese. La sentenza "riconosce il matriomonio tra persone dello stesso sesso, dando alle coppie gay diritti come la possibilità di pagare congiuntamente le tasse e di adottare figli".

Julio Moreira, presidente dell’associazione gay di Rio de Janeiro Arco Iris, ha accolto con soddisfazione la notizia dicendo: "Stiamo avanzando nel percorso per la conquista dei nostri diritti in questo paese. La nostra Costituzione dice che nessuno deve essere discriminato, quindi per noi questa battaglia è al pari di quelle contro il sessismo e il razzismo".
Secondo Moreira, il prossimo ostacolo da abbattere è far approvare dal Congresso la legge che garantisca questo tipo di diritti per evitare che i singoli individui siano costretti a ricorrere, di volta in volta, ai tribunali.

Leggi   A Rio de Janeiro il bacio gay più pericoloso di sempre
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...