Il Commissario UE: “La Macedonia riconosca le coppie gay”

di

Il responsabile per i diritti umani del Consiglio Europeo, in un rapporto, riconosce i passi avanti dei paesi dell'ex Jugoslavia contro le discriminazioni su base sessuale: "Ma resta...

695 0

Il Commissario del Consiglio d’Europa per i Diritti Umani ha pubblicato un rapporto sui diritti delle persone lgbt in Macedonia. Thomas Hammarberg ha dichiarato che "l’atmosfera e l’attitudine nei confronti delle persone omosessuali, transgender e bisex" negli stati dell’ex Jugoslavia sono migliorate.
Tuttavia, ha concluso che alcuni comportamenti discriminatori continuano ad esistere a tutti i livelli e le tutele legali sono insufficienti.

"Attualmente, sono previste poche forme di protezione legale rispetto alle discriminazioni in base all’orientamento sessuale, ma non in base all’identità di genere".
"la legge sul servizio militare è stata emendata per eliminare il divieto per gli omosessuali di arruolarsi. In più una recente modifica alla legge sui rapporti di lavoro, che proibisce le discriminazioni in base all’orientamento sessuale, è certamente un segnale positivo".
Hammarberg ha dichiarato che bisognerebbe porre rimedio alla mancanza di una legge contro i crimini legati all’omofobia e alla transfobia.

"Il Commissario è stato anche informato riguardo ad attegiamenti discriminatori ai danni di persone lgbt messi in atto da autorità locali", dice il rapporto.
"L’edicazione è la chiave per lo sviluppo di una cultura ditolleranza e inclusività. I programmi di educazione ai diritti umani dovrebbero essere ampliati e implementati per essere fruiti dai funzionari del governo, della polizia e della giustizia a tutti i livelli, oltre che dagli studenti di tutte le scuole. Dovrebbe anche esserci la possibilità di riconoscere legalmente le coppie dello stesso sesso" conclude il rapporto.

Leggi   Liguria, minacce di morte davanti agli asili: "Uccideremo gli insegnanti del gender"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...