Il magazine gay francese Têtu venduto ad 1 euro

di

L'editore che l'aveva fondato nel 1995, lo ha ceduto all'ex tesoriere della campagna elettorale di Hollande. per alcuni è un segno della vicinanza del presidente alle tematiche lgbt.

4714 0

Têtu, storica rivista gay francese, è stata ceduta dal suo fondatore Pierre Bergé al simbolico prezzo di 1 euro. Ad acquistarla Jean-Jacques Augier, molto vicino al presidente Fraçois Hollande al punto che ne è stato il tesoriere durante la campagna elettorale alla fine della quale il socialista è stato eletto Presidente. Secondo alcuni, questo sarebbe un ulteriore segnale della vicinanza di Hollande alle tematiche care alla comunità lgbt. Inoltre, potrebbe non essere un caso che l’acquisto avvenga proprio nel bel mezzo del dibattito sul matrimonio e le adozioni gay che il governo vuole istituire e contro cui si sta scagliando la chiesa cattolica.

La rivista naviga in cattive acque. Nonostante i 40 mila lettori, perde 1,5 milioni di euro all’anno e adesso si teme per il futuro dle suo staff composto da 27 giornalisti assunti a tempi pieno.

Bergé, che adesso ha 82 anni, ha dichiarato di aver venduto la rivista “sperando che possa essere rilanciata”. il suo nuovo proprietario ha fatto fortuna in Cina e in Francia con il gruppo Taxis G7, casa editrice e catena di negozi di alimentari.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...