Il parlamento europeo: “Gli stati riconoscano le coppie”

di |

Bruxelles ha approvato un testo in cui invita gli stati memebri ad approvare leggi contro l'omofobia e la transfobia, a garantire l'incolumità delle persone lgbt e a riconoscerne...

CONDIVIDI
2 Condivisioni Facebook Twitter Google 2 WhatsApp
2108 0
2108 0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Il Parlamento europeo ha condannato oggi le leggi omofobiche e le discriminazioni contro le persone lgbt ed ha invitato i governi e i parlamenti nazionali a considerare la possibilità di garantire alle coppie gay, lesbiche, bisessuali e transessuali l’accesso a istituti giuridici, quali le unioni registrate, la coabitazione o il matrimonio. Nella risoluzione adottata oggi, i deputati hanno affermato che gli Stati membri dovrebbero dare l’esempio nella lotta contro l’omofobia e che i Paesi europei, anche non membri dell’Ue, come Russia, Ucraina e Moldova, dovrebbero garantire che lesbiche, gay, bisessuali e transgender, siano protetti dall’omofobia, sia essa verbale o fisica e violenta. La risoluzione, approvata con 430 voti a favore, 105 contrari e 59 astensioni, afferma che le coppie dello stesso sesso devono godere del medesimo rispetto riconosciuto al resto della società. Il Parlamento "condanna con forza tutte le discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere e deplora vivamente che tuttora, all’interno dell’Unione europea, i diritti fondamentali di lesbiche,gay, bisessuali e transgender non siano sempre rispettati appieno".

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...