Indagati medici per esonero servizio militare

di

Omosessualita', depressioni con tendenze suicide ed anche sonnambulismo: circa 120 giovani altoatesini del meranese hanno cercato di ottenere negli ultimi due anni l'esonero dal servizio militare.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


MERANO – Omosessualita’, depressioni con tendenze suicide ed anche sonnambulismo: erano queste le piu’ frequenti motivazioni mediche con cui circa 120 giovani altoatesini del meranese hanno cercato di ottenere negli ultimi due anni l’ esonero dal servizio militare. I giovani sono ora indagati dalla procura militare di Padova. Con loro anche tre medici meranesi, ed un intermediario, che avrebbero ottenuto compensi elevati per redigere questi certificati.
L’inchiesta della procura militare e’ partita su segnalazione dei responsabili dell’ospedale militare di Padova a cui la documentazione arrivava per una verifica, insospettiti dalla frequenza con cui cartelle mediche con motivazioni simili venivano dalla medesima zona ed erano redatte dagli stessi medici.
La procura militare ha fatto sequestrare materiale ed ha trasmesso gli atti, come ha confermato il Procuratore Cuno Tarfusser, alla magistratura di Bolzano per quanto riguarda medici e intermediario, e cioe’ civili non soggetti all’autorita’ militare.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...