Inghilterra: niente guida gay nei palazzi della Regina

di

Le librerie dei palazzi della Regina, visitati da migliaia di turisti ogni giorno, hanno rifiutato di vendere la 'Time Out Gay and Lesbian - London'. Le associazioni: "Pregiudizio...

546 0

La Regina e i negozianti autorizzati da Buckingham Palace sono stati accusati di omofobia dopo che la guida ‘Time Out Gay and Lesbian – London’ è stata rifiutata dalle librerie Historic Royal Palace, incluso il negozio che si trova all’interno della Torre di Londra, quello di Hampton Court Palace, di Kensington Palace, di Kew Garden e di Banqueting House.

Una fonte autorevole ha detto che la lista dei libri in vendita è stata

‘censurata’ dalla direzione dell’Historic Royal Palaces, un ente indipendente che gestisce i siti turistici per conto della Regina. Fin dallo scorso anno le concessioni vengono decise dall’HRP stesso ma, sempre stando alla fonte, ma non è ancora in programma che vengano inserite le guide gay. Il leader delle campagne per i diritti dei gay Peter Tatchell ha chiesto alla regona di fare chiarezza per precisare che le discriminazioni non sono accettabili nei suoi palazzi. "Sembra che l’unica ragione per l’esclusione della guida sia il suo contenuto gay e lesbo, il che è palese omofobia – ha dichiarato Tatchell -. E’ shoccante, è puro pregiudizio".

L’HRP ha difeso la sua scelta: "Teniamo un numero davvero basso di guide generiche, più alcune specifiche di hotel e ristoranti, ma i nostri visitatori, di solito, hanno già una guida con loro quando arrivano a vedere i palazzi".

Leggi   Comunità LGBT e discriminazioni sul lavoro: il rapporto
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...