Irlanda: no al bando sul sangue gay

di

Un'organizzazione di sieropositivi irlandese ha chiesto che venga eliminato il divieto ai gay di donare il sangue, considerandolo una discriminazione.

720 0

Un’organizzazione di sieropositivi irlandese ha chiesto che venga eliminato il divieto ai gay di donare il sangue, considerandolo una discriminazione.

Il Blood Transfusion Service in Irlanda dichiara, tuttavia, di operare secondo gli standard internazionali che consigliano di non accettare sangue dagli omosessuali. La raccomandazione era stata adottata negli anni ’80 quando l’Hiv e l’Aids erano considerati virus gay.

«Si discute molto del Blood Transfusion Service. E’ probabilmente una della aree in cui i gay vengono più sootoposti a un trattamento diverso. Superficialmente, sembra certamente una discriminazione" ha detto Brian Sheehan della Gay HIV Strategies, un gruppo sanitario per gay.

Dall’altro lato Deidre Healy del Blood TRansufsiuon Service ha commentato: "NOn chiediamo scusa per essere discriminatori perché non prenderemmo il sangue nemmeno da qualcuno che ha una ferita aperta o altre piccole cose. E’ molto rigido, lo so, tagliamo fuori un sacco di persone".

Sheehan ha detto tuttavia che il Blood Transfusion Service dovrebbe riguardare e ridefinire le categorie di donatori. Ad esempio, non vengono presi in considerazione nemmeno gli uomini gay che vivono in una relazione monogama.

di Gay.com UK

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...