Irruzione in un’associazione gay: vandali appendono un cappio al soffitto

di

Il suicidio è una delle maggiori cause di morte tra i membri della comunità LGBT.

CONDIVIDI
257 Condivisioni Facebook 257 Twitter Google WhatsApp
5058 0

Panico a Rhode Island: all’interno dell’associazione gay PrYSM sono entrati i vandali.

A farlo sapere la direttrice del centro Sarath Suong, che si occupa di supporto ai giovani LGBT, in un post su Facebook: “Non credo che sia uno scherzo, credo che il messaggio sia molto chiaro. Ma ecco la nostra risposta“.

Fottetevi. Non ci spaventerete, non ci allontanerete dalla nostra missione, non spegnerete mai il nostro spirito. Ci avete solo motivato più di prima. Continueremo a combattere per la giustizia e a difendere la nostra comunità, le nostre famiglie, le nostre persone“.

I vandali, che hanno fatto irruzione nella notte nell’associazione, hanno lasciato un cappio penzolare dal soffitto. L’associazione si occupa proprio di aiutare la comunità LGBT di giovani, più incline al suicidio: un recente studio sulla comunità transgender ha evidenziato che su 18.000 intervistat* il 40% ha tentato almeno una volta il suicidio.

 

Leggi   Parma, 19enne picchiato perché gay - è allarme omofobia in tutta Italia
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...