Jimmy Sommerville in concerto a Firenze

di

L'ex leader dei Bronski Beat si esibirà al Tenax di Firenze sabato 24 marzo.

541 0

Ancora grandi ospiti per il Nobody’s Perfect party del Tenax. Sabato 24 marzo sul palco del locale fiorentino sarà di scena nientemeno che Jimmy Sommerville, fondatore degli indimenticati Bronski Beat, uno dei gruppi di punta della new wave 80. Nato a Glasgow nel 1964, Jimmy Somerville inizia la sua carriera appena ventenne nel 1984 formando con due vecchi amici (Larry Steinbachek e Steve Bronski) i Bronski Beat.

Il primo single Smalltown Boy diventa subito famoso, raggiunge ai vertici delle classifiche e viene ballato in tutte le discoteche europee. Con i Bronski Beat, Jimmy (il vocalist del gruppo) inizia a trattare argomenti molto particolari come la politica (No More War, Love & Money) e l’essere omosessuali con tutti i pregiudizi che ne conseguono (Why, Smalltown Boy, Need a Man Blues).

Due anni dopo, nel 1986, Jimmy esce dal gruppo per unirsi con un altro suo grande amico: Richard Coles. Con lui forma i Communards. Anche con Richard si parla molto di temi delicati: omosessualità, politica, oltre ad amore e morte. Del gruppo vanno ricordate canzoni come Victims (che parla di un ragazzo gay molto infelice per le discriminazioni che deve subire), For A Friend (che è una canzone dedicata ad un amico morto per AIDS) e C Minor, una delle migliori opere di Jimmy (in cui si parla di un tradimento). Ma anche i Communards non vivono a lungo: dopo il loro secondo album, Red, Richard Coles lascia Jimmy per intraprendere una nuova carriera come commentatore religioso.

Jimmy inizia una nuova vita artistica come solista e, nel giro di pochi anni, pubblica due album: Read my lips, The single collection (il cui singolo Heartbeat diventa famosissimo). Da ricordare anche la partecipazione di Jimmy in campo cinematografico come l’apparizione nel film "Orlando" di Sally Potter, e la costituzione di una società di produzione cinematografica (la Normal Film) da cui è nato anche il conosciutissimo ‘Postcard >From America’. Nel 1992 Somerville decide di prendersi una pausa e infatti per tre anni esce dalle scene. All’uscita dell’album Dare To Love nel 1995 commenta così: " Un motivo per cui ho lasciato trascorrere tanto tempo fra un album e l’altro è perchè desideravo maturare esperienze capaci di ispirare nuove canzoni.

Queste esperienze sono venute. Sono stati momenti d’amore, di gioia, di amicizia e anche momenti molto drammatici, come quei lunghi, interminabili mesi trascorsi al fianco di un caro amico morto di AIDS solo un anno fa ". Per diverso tempo Jimmy porta avanti progetti collaterali: partecipa al doppiaggio del film per bambini "The happy Prince" – trasmesso su Channel 4 nel 1996 – e compone le sigle per la serie televisiva "Glasgow Kiss". Dopo i singoli Safe e Dark Sky, nel 1999 Somerville dà alle stampe l’album Manage the Damage seguito nel 2000 da Root Beer: due dischi all’insegna della dance, dell’house e del divertimento. Attualmente è in fase di preparazione il nuovo album.

sabato 24 marzo 2001 – ore 23 – Ingresso L. 35/30.000 con consumazione

TENAX – via Pratese, 46 – Firenze

No b o d y ’ s P e r f e c t

JIMMY SOMERVILLE

In concerto + ALEX NERI & ANDREA RUCCI DJ

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...