L’ex-presidente Ford a favore dei gay

di

Gerald Ford è stato intervistato da un giornale americano sulle sue posizioni sulle leggi anti-discriminatorie per i gay.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
627 0

In un’intervista pubblicata lunedì, l’ex-presidente americano Gerald Ford ha detto che il governo federale dovrebbe riconoscere alle coppie omosessuali gli stessi diritti di quelle sposate. Queste affermazioni fanno di lui il repubblicano più in vista ad aver mai sostenuto pubblicamente l’uguale trattamento per le coppie omosessuali.

Ford ha dichiarato al Detroit News che tra i diritti da riconoscere ci dovrebbero essere la assistenza sociale, le tasse e altri diritti federali.

«Penso che [le coppie gay] dovrebbero ricevere un trattamento equo» ha detto. Inoltre, si è espresso a favore di una legge federale che vieti le discriminazioni contro i gay sul luogo di lavoro: «Si tratta di un passo verso la direzione giusta. Io ho un primato di vecchia data in favore di una legislazione che la faccia finita con le discriminazioni».

Il presidente Bush è stato recentemente accusato da fazioni della destra di spingersi troppo oltre nella difesa dei gay e delle lesbiche, ma l’ex-presidente lo loda: «Mi fa piacere che il presidente Bush abbia nominato tre persone gay – ha detto Ford – E’ un passo importante nella giusta direzione». Tra le nomine citate ci sono il capo dell’ufficio della Casa Bianca sull’Aids e l’ambasciatore di Romania, le cui nomine sono state criticate dal Family Research Council e dal Culture and Family Institute, oltre che da altri gruppi conservatori.

di Gay.com UK

Leggi   Brian Sims, sarà lui il primo presidente dichiaratamente gay degli Stati Uniti d'America?
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...