L’OGGETTO DEL DESIDERIO

di

Intervista a Franklin Santana splendido modello sudamericano conteso in "Affetti collaterali". Con alcune foto in anteprima per gay.it!

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


“Affetti collaterali” è il titolo di una nuova commedia musicale in giro per i teatri italiani proprio in questi giorni. Il regista è Maurizio Rigatti, già aiuto di Ferzan Ozpetek ne “Le fate ignoranti”, mentre la musica è di Andrea Guerra, figlio di Tonino, compositore della colonna sonora dello stesso film, campione d’incassi della stagione.

L’azione si svolge tutta in una appartamento dove vivono, in affitto, Piggy (Nadia Rinaldi) un’attrice di scarse fortune, una coppia di suoi amici gay e uno splendido lavavetri sudamericano, oggetto del desiderio di quasi tutti i personaggi, interpretato da Franklin Santana.

Franklin è uno bellissimo modello venezuelano, già noto per gli spot mondiali della Levi’s e per la pubblicità di “La Compagnia delle Indie”, ma alla sua prima esperienza da attore “vero”. Gay.it lo ha intervistato per saperne di più su di lui e su questa commedia.

La prima volta che reciti, come va?

“La verità? Sono contento, ma ho troppa paura. Comunque non è la prima volta che recito. In un spot pubblicitario ho detto qualche parola…ma non conta”

Sei un ragazzo fantastico, che effetto fa essere desiderato nella vita e sulla scena?

“Nel mio paese non sono desiderato molto. Succede in Italia. Forse perché il latinoamericano è di moda. Io mi diverto, ci scherzo, tanto è gratis, no?”

Sei preparato anche alle critiche?

“Le critiche mi interessano moltissimo. Del resto è la prima volta in teatro, se avessi paura dei giudizi negativi sarei stupido. Anzi spero di averne di intelligenti e di trarne qualcosa”

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...