L’omosessualità è "imposta da Dio"

di

Un nuovo catechismo della Chiesa Anglicana suggerisce una visone più positiva dell'omosessualità, considerandola parte della volontà divina.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Nel primo ri-esame della dottrina anglicana dai tempi di Elisabetta I, il catechismo religioso che afferma che l’omosessualità è "divinely ordered – imposta da Dio" è stato approvato da un pastore anziano.

"Un Catechismo Anglicano" di Edward Norman, pastore e tesoriere della chiesa di York, conrtaddice gli insegnamenti ufficiali sull’omosessualità nella chiesa anglicana.

"L’omosessualità può bene non essere una condizione da essere condannata, ma che è imposta da Dio e ha qualità positive", scrive Norman.

Il catechismo va avanti a spiegare: "La Chiesa continua a classificare l’omosessualità com una condizione intrinsecamente disordinata, ma tuttavia un significativo numero di cristiani sono e sono sempre stati omosessuali".

Il reverendo David Hope sostiene il catechismo e lo definisce "una celebrazione del vivere cristiano".

La Chiesa Anglicana, comunque, è profondamente divisa sugli insegnamenti sull’omosessualità. All’ultima Conferenza di Lambeth i vescovi hanno discusso apertamente su questo argomento. Alla fine, l’Arcivescono carey, ha approvato una risoluzione che dice che gli atti omosessuali sono "incompatibili con le Scritture". La risoluzione affermava anche che "l’astinenza è giusta per coloro che non sono chiamati al matrimonio".

di Gay.com UK

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...