L’Onu: “Aisha Gheddafi non più ambasciatrice lotta Hiv”

di

La figlia del dittatore non ricopre più la carica di ambasciatrice di buona volontà per le Nazioni Unite. Lo annunciato l'ONU dopo il suo tentativo di scappare a...

1182 0

Aisha Gheddafi, figlia del leader libico Muammar, non è più ambasciatrice di buona volontà per le Nazioni Unite. Il Palazzo di Vetro ha messo un termine alla collaborazione con la Gheddafi, incaricata di seguire i dossier per la lotta all’Hiv e per lo sviluppo. "In seguito ai recenti eventi – ha detto il portavoce Onu Martin Nesirky – il programma dell’Onu per lo sviluppo ha messo fine all’accordo con la signora Gheddafi, secondo l’articolo 30 del regolamento per la nomina degli ambasciatori di buona volontà e per i messaggeri della pace".

Aisha Gheddafi aveva tentato di atterrare a bordo di un aereo privato a Malta. Il governo de La Valletta ha però negato al pilota di far toccare al veivolo il territorio maltese respingendo la figlia del leader libico.

Leggi   Un ristorante in cui tutto lo staff ha l'HIV: il progetto contro lo stigma
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...