La chiesa di Sarah Palin organizza sedute per ‘curare i gay’

di

Un gruppo di cristiani radicali che ha dichiarato di appoggiare la candidatura della vice di McCain, prepara una terapia per omosessuali nella parrocchia della governatrice. Lei tace.

557 0

Una chiesa frequentata dalla Governatrice dell’Alaska Sarah Palin, candidata alla vicepresidenza del repubblicano McCain, ha pubblicizzato una conferenza in cui si promette di "curare i gay". La chiesa che si chiama Wasilla Bible Church si trova ad Anchorage, in Alaska, appunto, mentre l’evento, che si terrà il prossimo 13 settembre, è organizzato dal gruppo fondamentalista cristiano ‘Focus on the Family’.

Il gruppo ha recentemente comunicato il suo appoggio alla governatrice Palin, impegnata nella cmapagna elettorale in corso, quando la settimana scorsa si è saputa la notizia che la figlia diciassettenne e single è in attesa di un bimbo.

"Sarai sostenuto dal potere dell’amore di Dio e dal Suo desiderio di cambiare le vite di coloro che sono costretti a scontrarsi con l’omosessualità", si legge nella pubblicità dell’evento pubblicata sul giornalino della chiesa.

La scelta di Sarah Palin come vice di McCain è stata molto ben vista dai conservatori considerate le posizioni della governatrice sui temi sociali. Sarah Palin, infatti è contro i matrimoni gay, l’aborto e supporta l’idea di un’intelligenza superiore accanto alla teoria dell’evoluzione.

Negli ultimi sei anni si è impegnata in attività all’interno della Wasilla Bible Church, ma non ha mai dichiarato apertamente le sue idee sul cosiddetto movimento "ex gay".

Il movimento degli "ex gay" crede che attraverso la preghiera e la terapia si possa alterare l’orientamento sessuale di una persona. Le teorie e le pratiche sono state apertamente respinte da tutte le organizzazioni mediche ufficiali degli Stati Uniti compresa l’American Medical Association, l’American Pediatric Association, l’American Psychiatric Association e l’American Psychological Association.

Molti di coloro che si sono sottoposti a questo trattamento si sono ritrovati con seri disturbi e disordini mentali e, naturalmente, non sono diventati davvero eterosessuali.

"Truth Wins Out", letteralmente "La Verità Vince" è invece un gruppo che si oppone agli "ex gay".

"Siamo seriamente preoccupati del fatto che Sarah Palin possa condividere la visione medicalmente infondata ed estrema che gay e lesbiche possano e debbano essere curati, ha dichiarato il direttore esecutivo del gruppo Wayne Besen."Abbiamo chiesto a Palin di asprimere chiaramente qual è il suo punto di vista su queste tematiche – ha concluso Besen – in modo che possiamo avere un’idea chiara su quali siano le sue posizioni. E speriamo che almeno in questo possa dissentire dalla sua chiesa".

Leggi   Usa: Trump appoggia il pasticciere che si rifiutò di preparare la torta per il matrimonio gay
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...