La chiesa francese contro i matrimoni gay di Hollande

di

L'arcivescovo di Parigi manda una "Preghiera alla Francia", in cui chiede ai governanti il rispetto del "bene comune" superiore alle "richiese di pochi". Il governo ha promesso nozze...

1410 0

Hollande, come sapete, ha annunciato di voler introdurre le nozze gay, dopo 13 anni di Pacs. E su questo punto del neopresidente socialista, non poteva mancare la reazione della Chiesa, che, infatti, ha lanciato un appello contro il progetto di legge di Hollande. L’arcivescovo di Parigi, André Vingt-trois, presidente della Conferenza episcopale di Francia, richiama i governanti a quello che ha definito il "senso del bene comune".

"Per coloro che sono stati recentemente eletti per legiferare e governare – scrive Ving-Trois nella sua ‘preghiera per la Francia‘ diffusa a tutte le diocesi transalpine e chiaramenre riferita al governo guidato da Hollande – che il loro senso del bene comune della società abbia la meglio sulle richieste particolari e che abbiano la forza di seguire le indicazioni della loro coscienza".

L’arcivescovo nel suo appello si riferisce chiaramente al progetto sui matrimoni omosessuali e a quello sull’eutanasia.

Alla vigilia del Pride parigino, lo scorso giugno, il ministro della Famiglia Dominique Bertinotti, ha assicurato che entro l’anno la Francia avrà una legge sul matrimonio gay a una sulle adozioni. Sarà un banco di prova per la laicità di questo governo.

Leggi   Sono unito civilmente con un francese ma non possiamo riconoscere l'unione in Francia. Come fare?
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...