La collega la chiama lesbica, condannata

di

50 euro di multa per l'ex-collega di una donna, che è stata costretta a licenziarsi dalla ditta dell'Alto Ferrarese dove lavorava in seguito alle continue voci sulla sua...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
701 0

FERRARA – Il PM Ombretta Volta ha condannato a pagare 50 euro di multa l’ex-collega di una donna, che è stata costretta a licenziarsi dalla ditta dell’Alto Ferrarese dove lavorava in seguito alle continue voci sulla sua presunta omosessualità. La donna aveva denunciato alla magistratura «quella montagna di falsità» che aveva dovuto subire per otto mesi. Ora, dopo la condanna penale, la donna ha intrapreso anche una azione civile; ieri la comparizione delle parti, davanti al giudice Alessandro D’Ancona.
L’ex-collega denunciata ha tuttavia fatto sapere attraveros il proprio legale che sta valutando l’ipotesi di citare la donna per “lite temeraria”.

Leggi   Amnesty, il report sui discorsi d'odio in campagna elettorale: quanta omofobia?
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...