LA DOLCE VITA DEL PESCE

di

In omaggio al celeberrimo bagno nella Fontana di Trevi, il gruppo gay di nuoto ha scelto le fontane di Roma per il Calendario 2003. Immagini patinate di atleti...

693 0

Per il Calendario 2003, il Gruppo Pesce Roma è rimasta nel suo ambiente naturale, in acqua. E’ uscita dalla piscina, ma ha scelto di farsi fotografare davanti a 12 fontane di Roma.

Tutti conoscono orami il Gruppo Pesce, l’associazione sportiva omosessuale che promuove la pratica del nuoto agonistico Master e ricreativo. Senza distinzioni di sesso, religione e identità sessuale l’associazione è aperta a tutti e rappresenta una realtà aggregativa e di visibilità per chiunque voglia avvicinarsi a questo sport. Il gruppo e’ presente a Milano, Roma, Bologna, Parma-Modena-Reggio Emilia.

E’ già il secondo anno che il gruppo pubblica un calendario. L’anno scorso aveva scelto la piscina, durante gli allenamenti. Per il 2003 ha deciso di uscire all’aperto e mettere in mostra le bellezze romane, artistiche e non. Il calendario è stato realizzato dalla DDT, gruppo romano di fotografi e graphic designer.

Lo scopo del calendario e’ quello di divertirsi e di aumentare la visibilita’ all’interno del mondo gay, dove i pesciolini sono gia’ abbastanza conosciuti, ma anche e soprattutto al di fuori, per proseguire un discorso d’integrazione e di accettazione dell’identità e dello stile di vita omosessuale.

Inoltre, con questa iniziativa, l’associazione sostiene le attività della LILA, Lega Italiana per la Lotta contro l’Aids.

Nell’ambito dello sforzo verso l’integrazione dello stile di vita omosessuale, la domanda che viene rivolta al gruppo più frequentemente e’ “Perché vi identificate come gruppo gay se quello che cercate è l’integrazione e la parita’ di diritti?”. La risposta è, come al solito, banale.

«Purtoppo l’orientamento sessuale è oggi ancora motivo di pregiudizio – spiegano i pesciolini – e ci sono pochi punti di riferimento che facilitino il percorso di integrazione ed accettazione. C’è bisogno, pertanto, di costituire gruppi in cui ci si possa confrontare e insieme raggiungere pieno orgoglio della propria identità sessuale. Fondare un gruppo gay non significa favorire la ghettizzazione, ma proporre una scelta alla comunità locale. Un giovane gay è liberissimo di andare a nuotare da un’altra parte, così come un giovane eterosessuale puo’ iscriversi al Gruppo Pesce».

Il momento per l’attività del gruppo è di estrema vivacità. In novembre alcuni nuotatori hanno partecipato ai Gay Games di Sydney. L’esperienza ha regalato grandi emozioni e fatto conoscere al gruppo realtà ancora molto lontane a quella italiana per cultura e per accettazione degli orientamenti sessuali. Il 1° Dicembre il gruppo ha partecipato allo Swim for Life, iniziativa a carattere benefico organizzata a Milano in occasione della giornata mondiale di lotta contro l’Aids. I prossimi impegni? Sempre maggiore presenza nelle gare ufficiali dei circuiti nazionali e la partecipazione ai campionati gay di sport acquatici IGLA2003 di San Francisco.

Il Gruppo Pesce Roma si allena nei giorni: Martedi’-Mercoledi’- Venerdi’-Sabato www.gruppopesce.org gruppopesceroma@libero.it Infoline: 333-7644811

Leggi   La lettera di un papà contro le bambine che giocano a calcio: "Mio figlio ha diritto a una squadra di soli maschi"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...