La prima nomina di Obama: il ballerino Rahm Emanuel

di

Il capo staff di Obama che avrà il compito di seguire il delicato cambio alla Casa Bianca fra George W.Bush e Barack Obama ha un passato da ottimo...

605 0

In America i gay democratici considerano come miglior notizia post elettorale questa: Rahm Emanuel è la prima persona nominata da Barack Obama. Sarà il suo capo di gabinetto, cioè colui che dovrà gestire il passaggio tra Obama e George W.Bush alla Casa Bianca e coordinare i due staff presidenziali. Un compito delicato che richiede delle personali capacità organizzative non comuni. Emanuel le ha secondo Obama. E sa anche ballare. Il suo curriculum è pieno di scuole, master e borse di studio guadagnate in gioventù con la danza classica.

Per questo la miglior notizia post elettorale che ha fatto rizzare le orecchie ai gruppi lgbt americani è questa. Perché su Rahm Emanuel si mormora da anni che sia gay. Ma a nessuno interessava veramente fino a ieri. Oggi che è un pezzo grosso della amministrazione entrante tutti gli occhi sono puntati verso di lui.

Ecco quindi come si espresso in Parlamento sui temi dei diritti civili:

– ha votato "SI" alla proposta di sanzionare le discriminazioni per orientamento sessuale sul luogo di lavoro.

– ha votato "NO" ad un emendamento costituzionale che mirava ad introdurre il matrimonio come basato su una coppia uomo-donna

– ha votato "NO" ad un emendamento costituzionale che mirava a rendere illegale il matrimonio per le coppie gay

Il gruppo HRC che negli States si occupa di monitorare queste votazioni, in una scala da 1 a 100 lo classifica "A favore dei diritti gay" al 100%.

Il quotidiano ebraico Maariv ha dedicato alla nomina un ampio servizio dal titolo "Il nostro uomo alla Casa Bianca" grazie alle origini israeliane di Emanuel. Ecco, con un tale curriculum i gay potrebbero dire altrettanto. Perché se sia gay o no poco importa. Tantomeno se sa ballare. Di sicuro sa votare.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...