LE ASTE DEI VIP

di

Attori, calciatori, fumettisti, stilisti, cantanti, deejays, uniti in una sfida comune: la lotta all'Aids. In un'asta benefica on-line, si gioca al rialzo per aggiudicarsi oggetti appartenuti a personaggi...

719 0

E’ già partita la grande iniziativa primaverile di raccolta fondi della Lega italiana perla lotta all’Aids: “Le Aste dei Vip”. Personaggi del mondo dello spettacolo, dello sport e della cultura si sono privati di alcuni loro oggetti, per metterli a disposizione di un’asta on line, dove verranno ovviamente venduti al migliore offerente e il ricavato della vendita sarà devoluto interamente alla Lila. L’asta on line si svolgerà sul sito
Oggetti piccoli e grandi, vecchi e nuovi, ma soprattutto oggetti appartenuti a personaggi famosi, oggetti personali, significativi e simbolici della loro carriera e della loro vita. Un occasione unica per aggiudicarsi un “pezzo” del personaggio che più si ama o un oggetto per arricchire la propria collezione.
Un occasione anche per poter contribuire ad una causa comune: la lotta all’Aids.
“Non dobbiamo dimenticarci che nonostante i grandi passi avanti, l’Aids continua a diffondersi soprattutto tra i giovani – ha dichiarato Vittorio agnoletto, presidente della Lila – le terapie attuali hanno dato nuove speranze alle persone sieropositive, migliorando la qualità e l’attesa di vita, ma non hanno fermato i nuovi casi di contagio. L’infezione da HIV è legata ad alcuni comportamenti che tutti siamo chiamati a conoscere ed evitare. E’ necessario, dunque, non abbassare la guardia sul fronte della prevenzione. Molti artisti hanno risposto al nostro appello e speriamo che aumentino ancora, dal momento che l’iniziativa proseguirà fino a giugno.
L’entusiasmo dei vip che hanno deciso di aderire all’iniziativa è autentico, e lo confermano non solo gli oggetti messi all’asta ma anche le dediche che li accompagnano e che che verranno riportate sulle pagine web. La Lila ringrazia tutti loro e anche Ibazar che ha permesso di realizzare l’iniziativa.
Vhi desidera acquistare uno o più oggetti dovrà registrarsi sul sito, fare la sua offerta e seguire l’andamento dell’asta sul sito per 15 giorni, periodo durante il quale si raccoglieranno le offerte degli interessati. Al quindicesimo giorno, l’oggetto verrà aggiudicato al migliore offerente e il ricavato andrà devoluto alla Lila.
L’iniziativa durerà fino a giugno e quindi ogni 15 giorni verranno messi all’asta oggetti nuovi, sempre di personaggi famosi che spiegheranno anche il motivo che li ha spinti a privarsi di un qualcosa per contribuire a sostenere l’attività della Lila, associazione no-profit che ormai da più di dieci anni è attiva sul fronte della lotta all’Aids attraverso progetti di prevenzione, informazione, ricerca, assistenza e tutela dei diritti delle persone sieropositive.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...