Londra: preservativi per invitare a visitare Tel Aviv

di

Il ministero del Turismo israeliano, in un evento per incentivare il flusso di visitatori nella capitale, ha distribuito agli operatori scatole di preservativi. Scandalizzati gli ebrei praticanti.

789 0

Doveva essere une vento per promuovere il turismo in Isreale, invece si è trasformato in uno scandalo. L’iniziativa organizzata aLondra dal Ministero del Turismo di Tel Aviv è sulla bocca di tutti, non per una particolare serata di gala, né per originali pacchetti turistici, ma perché tra i gadget che il dicastero ha distribuito agli operatori del settore intervenuti figuravano anche una gran quantità di confezioni di preservativi con su scritto "Vieni a Visitare Tel Aviv". In molti, tra i i tour operator arrivati con l’intenzione di promuovere viaggi a Tel Aviv, all’atto della consegna del particolarissimo gadget si sono sentiti dire: "Vieni e Tel Aviv e sarai soddisfatto". Insomma, una frase che aveva tutto il sapore di un invito al turismo sessuale.

"Tutti gli operatori britannici erano inorriditi da questa pubblicità di cattivo gusto – ha raccontato uno dei presenti -. C’erano anche molti ebrei praticanti, che hanno chiesto se questo è il modo in cui Israele intende promuoversi all’estero". "La parte assurda di questa storia è che i preservativi erano impacchettati in scatole fantasiose usate da una delle aziende che operano sul Mar Morto per confezionare i suoi prodotti di bellezza" ha raccontato un’altra delle persone che hanno partecipato all’evento.

Resosi conto della gravità dell’incidente, lo stesso ministero si è sentito in dovere di correre ai ripari. "Questa iniziativa è contraria alla nostra politica – si legge in una nota ufficiale emessa dal ministero – Ci scusiamo con tutti coloro che si sono sentiti offesi. Indagheremo sull’accaduto e prenderemo le misure più appropriate".

Leggi   Università licenzia professoressa per un post a sostegno delle persone LGBT
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...