Lorella Cuccarini e le simpatie con le associazioni anti-gay: ecco il tag che la incastra

di

Non stupisce che nel nostro sondaggio stia ampiamente vincendo Heather Parisi.

CONDIVIDI
1.1k Condivisioni Facebook 1.1k Twitter Google WhatsApp
40255 14

Lorella Cuccarini, è ormai noto, non ha delle idee molto progressiste sui diritti LGBT.

La showgirl ha più volte sottolineato che “le unioni omosessuali, non matrimonio, sì, ma le adozioni no“, generando ire e insulti da parte di tutta la comunità LGBT, dalla quale era sempre stata sostenuta nel corso degli anni (e grazie alla quale ha ancora un posto di lavoro).

Anche dopo lo show evento Nemicamatissima, che l’ha riportata in tv insieme a Heather Parisi, la Cuccarini continua imperterrita con la sua campagna cattointegralista, che le sta provocando solo una gran perdita di consensi: il sito Gayburg ha individuato un tweet di Comitato Articolo 26, organizzazione omofoba che collabora con Manif Pour Tous e Gandolfini (promotore del Family Day, manifestazione peraltro osannata dalla stessa Lorella), che la vede taggata.

Il tweet in questione promuove un corso di educazione sessuale intitolato “La bellezza della differenza sessuale” organizzato da Maria Rachele Ruiu, che in questi giorni è impegnata a sponsorizzare una petizione volta a modificare la Costituzione europea per designare definitivamente il matrimonio come unione esclusiva tra uomo e donna. Tra le altre persone e associazioni taggate Provita, La Croce di Mario Adinolfi e Scienza & Vita di Gandolfini, gruppi accomunati dall’odio intransigente nei confronti della comunità LGBT, che si battono per l’abolizione del profilattico e delle ‘unioni omosessualiste’.

Se il nome di Lorella compare tra le persone taggate è perché evidentemente vi sono stati dei contatti, dei like, delle partecipazioni: e ciò non dovrebbe stupire, considerate le posizioni della showgirl.

Non stupisce che nel nostro sondaggio stia ampiamente vincendo Heather Parisi…

 

 

Leggi   Pastore americano contro i diritti LGBT è stato arrestato per molestie sui bambini
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...