Luca Zingaretti al Gay Village: “Questo luogo è il coraggio di parlare senza dovere resti a nessuno”

di

"Sono felice di stare in un luogo che rappresenta la libertà".

3979 1

Sabato 9 settembre, alla chiusura della sedicesima edizione del Gay Village, c’era un ospite d’eccezione: Luca Zingaretti.

Seimila persone hanno partecipato alla serata conclusiva della manifestazione, incentrata sul tema della libertà, dove era presente anche Luca Zingaretti. L’attore, noto al grande pubblico per il ruolo del commissario Montalbano, si è presentato sul palco in compagnia della sorella Angela e ha risposto alle domande di Pino Strabioli e Imma Battaglia.

Con una crisi economica che morde ai polpacci, con una società che sta creando solo incertezze, è rivoluzionario parlare di amore e con i miei spettacoli teatrali ho voluto fare sempre questo. La popolarità di Montalbano è ingombrante ma anche un grande strumento per potermi permettere scelte artistiche difficili e a volte criticate. Ma cosa c’è di più bello che lanciare una sfida con se stessi e vincerla?”.

Poi ha aggiunto: “Sono felice di stare in un luogo che rappresenta la libertà e il coraggio di parlare senza dover dare i resti a nessuno” ha dichiarato l’attore, che rivedremo con i nuovi episodi de Il Commissario Montalbano all’inizio del prossimo anno.

Leggi   Omofobia in un liceo di Roma: "Sento odore di fro***"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...