Ma per i referendum sulle questioni gay è uno sfacelo

di

Vincono tutte le consultazioni popolari che volevano vietare il diritto ai matrimoni gay e alle adozioni. Attesa per la proposition 8 in California.

Gli Stati Uniti dell’era Obama difendono l’aborto, bocciano i matrimoni gay e l’adozione di bambini da parte delle coppie omosessuali, e consentono il suicidio assitito. Questo il quadro che merge dalle prime proiezioni sui 150 referendum su cui in 36 Stati che in contemporanea alle presidenziali gli americani sono stati consultati.

Sia Florida che ha eletto Obama che l’Arizona di John Mccain hanno messo al bando le unioni matrimoniali tra coppie dello stesso sesso mentre l’Arkansas, lo Stato dei Clinton conquistato dal candidato repubblicano, ha adottato un provvedimento che vieta le adozioni ai gay In Colorado è stato bocciata una legge che avrebbe assimilato l’aborto all’omicidio equiparando l’embrione appena concepito a un essere umano completo.

Sulla stessa linea il South Dakota che ha respinto un altra consultazione popolare che avrebbe reso illegale l’interruzione anticipata della gravidanza In Michigan, secondo le proiezioni dei principali network, e’ stata invece approvato il referendum che autorizza l’uso medico marijuana. Il Nebraska ha posto fine al principio dell’"affirmative action", che riserva alle minoranze quote di posti di lavoro o facilita’ l’ingresso nelle università rispetto alla maggioranza bianca; lo Stato di Washington, infine, ha consentito il suicidio assistito.

Leggi   Università licenzia professoressa per un post a sostegno delle persone LGBT
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...