Malaysia: no ai ministri britannici gay

di

Il Primo Ministro del paese asiatico ha affermato che non farebbe entrare nel paese ministri britannici dichiaratamente omosessuali in visita ufficiale con i loro compagni.

1103 0

Il primo ministro della Malaysia Mahathir Mohamad, si è pronunciato giovedì primo novembre alla radio britannica BBC contro l’ingresso in Malaysia di tutti i ministri britannici omosessuali che verranno accompagnati dal loro compagno.

«Si tratta di una differenza di valori. I britannici accettano i ministri omosessuali, ma se vengono qui, accompagnati dai loro amichetti, vieteremo loro» l’ingresso nel paese, ha dichiarato Mohamad, 75 anni.

«Non li accetteremo – ha ripetuto – In certi paesi l’omosessualità è più accettata, ma non in questo paese. Un omosessuale non potrebbe essere accettato come Primo Ministro di questo paese» ha spiegato il premier della Malaysia, al potere da quasi vent’anni.

«Avevo programmato di ritirarmi nel 1998, ma purtroppo ho avuto un problema con il mio vice-Primo Ministro» ha detto Mahatir Mohamad.

Mohamad ha fatto fuori il suo delfino Ibrahim Anwar, personaggio molto popolare nel paese, nel 1998. Egli è tuttora imprigionato dopo essere stato condannato per sodomia e abuso di potere al termine di un processo che molti considerano una farsa.

Leggi   Bacio gay nella serie "L'Esorcista", il produttore: "Si fottano gli omofobi"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...