Mancuso: “La Carfagna è la Crudelia Demon dei diritti”

di

A due giorni dal Gay Pride, la ministra Carfagna toglie i finanziamenti a una ricerca dell'Istat sulle discriminazioni. Il presidente di Arcigay: "È la Crudelia Demon dei diritti...

721 0

«La Crudelia Demon dei diritti civili italiani». Non usa mezzi termini il presidente di Arcigay Aurelio Mancuso per giudicare l’ennesimo atto del ministro per le Pari Opportunità. Mara Carfagna ha bloccato i fondi per finanziare un’indagine dell’Istat sulle discriminazioni verso le persone lgbt in Italia che era in corso.

«Proprio non ce la fa Mara Carfagna ad essere un ministro delle Pari Opportunità. Da quando è stata designata a uno dei dicasteri socialmente più rilevanti, ha oscillato tra la non conoscenza dei problemi e l’arroganza delle soluzioni e tra le dichiarazioni a effetto e le smentite dei fatti», ha detto Mancuso.

«A fronte di un clima d’odio che mette in pericolo la vita di migliaia di gay, lesbiche, trans, – ha proseguito Mancuso – il ministro decide, a due giorni dal Pride nazionale di Bologna, di dare un forte negativo segnale politico. Tra l’altro colpisce il fatto che si ritiri il finanziamento ad un progetto avanzato non da un qualsiasi ente di ricerca, ma dall’Istat, ovvero l’istituzione piu’ autorevole e prestigiosa del paese». «Alla Carfagna, quindi, non interessa approfondire la materia e farsi finalmente guidare dai dati e dalla realtà sociale, ma vuole invece proseguire nel dare di sé un’immagine ben precisa: la Crudelia Demon dei diritti civili italiani. Questa sua decisione – ha conluso il presidente di Arcigay – è l’ulteriore offesa alla difficile condizione di vita di tante persone che vengono aggredite, insultate, discriminate in tutto il paese. Sabato a Bologna risponderemo adeguatamente al ministro delle Pari Opportunità»

Leggi   Nichi Vendola: "Viviamo in una giungla di discriminazioni"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...