Mandela lancia una nuova campagna anti-Aids

di

Nelson Mandela ha lanciato una nuova campagna per l'introduzione in Sudafrica di farmaci antiretrovirali a basso costo e contrastare piu' efficacemente il flagello dell'Aids.

JOHANNESBURG – Nelson Mandela ha lanciato una nuova campagna per l’introduzione in Sudafrica di farmaci antiretrovirali a basso costo e contrastare piu’ efficacemente il flagello dell’Aids. L’obiettivo e’ quello di smuovere un’opinione pubblica ancora indifferente e costringere il governo sudafricano ad impegnarsi seriamente per la cura dei sieropositivi. Il progetto, chiamato “Tshepang” che vuol dire “abbi speranza”, costituisce una sfida per il governo sudafricano che ha spesso addotto come pretesto della propria incuria la “pericolosa tossicita’” e il proibitivo costo dei medicinali.
Il programma – sponsorizzato dalla fondazione Nelson Mandela che ha gia’ offerto finanziamenti per un valore pari a circa un milione di euro e dall’associazione medica sudafricana (Sama)- prevede la somministrazione di farmaci antiretrovirali a 9mila pazienti in cura nelle strutture pubbliche. “L’Hiv costituisce una minaccia per tutti noi; ha distrutto la risorsa piu’ preziosa che abbiamo: la nostra gente”, ha dichiarato l’ex presidente sudafricano all’inaugurazione del progetto.
Sono 5 milioni i colpiti dal virus Hiv in Sudafrica, uno dei Paesi piu’ flagellati dall’epidemia. La campagna promossa da Mandela potrebbe spingere il governo di Thabo Mbeki ad avviare i negoziati con le societa’ farmaceutiche al fine di ridurre il prezzo dei farmaci antiretrovirali.

Leggi   Hiv, in Sicilia infezioni su del 18,61%: "C'è poca informazione"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...