“Mara Carfagna? Solo uno psicanalista può capirla”

di

A parlare è Alfonsina De Felice, assessora della Regione Campania che ha messo sul sito dell'assessorato le pagine sugli omosessuali rimosse dalla ministra Carfagna. E questa sera sarà...

914 0

Tutti ricorderete le polemiche nate dopo che un blogger si accorse che dal sito del Ministero delle Pari Opportunità era sparito qualsiasi riferimento alle discriminazioni sulla base dell’orientamento sessuale e sui diritti delle persone lgbt. La ministra Carfagna fu aspramente criticata dalla comunità gay, lesbica e transessuale italiana e non solo. Ma ci sono amministratori che pensano che quelle parole avevano un valor eimportante e che non andavano cancellate e, grazie alla memoria infinita di internet le ha tirate fuori e ripubblicate. A farlo, all’indomani dall’ennesima violenta aggressione di Piazza Bellini a Napoli, è stata l’assessore alle politiche sociali della Regione Campania Alfonsina De Felice che non si limita a ripristinare sulle pagine del sito del suo assessorato i documenti prodotti dall’ex Ministra Pollastrini.

«L’associazione I-Ken mi aveva chiesto la disponibilità ad ospitare quello scritto sulla nostra homepage. l’abbiamo fatto volentieri. Ma non si tratta – spiega al Corriere del Mezzoggiorno De Felice – di un attacco al ministro Carfagna, io non faccio le cose "contro". Però, in questo caso, credo lei debba una spiegazione sul perché è stato oscurato un aspetto importante della tutela di genere». «Non sono favorevolmente colpita da quanto fatto finora (Mara Carfagna, ndr) – continua l’assessore -, introduzione del reato di stalking a parte, ottima iniziativa. Anche se, poi, il ministro dovrebbe farci capire perché ignora le istanze del mondo gay visto che anche loro, eccome, sono vittime dei reati di stalking e molestie". Un contro senso, una scelta intrinsecamente incoerente, agli occhi dell’amministratrice campana.

«Da un lato, non curandosi degli omosessuali, e dall’altro dando l’appoggio alla candidatura di un transgender alle provinciali di Salerno (il riferimento è a Martina Castellana, candidata per il Centrodestra nella lista di Alleanza per Cirielli, ndr). Un fatto positivo, certo, ma per comprendere le ragioni di un simile comportamento contraddittorio ci vorrebbe uno psicanalista più che un politologo». Questa sera, come abbiamo già annunciato, in Piazza Bellini le associazioni lgbt napoletane hanno indetto una fiaccolata alla quale sarà presente anche Alfonsina De Felice. «E’ un gesto importante quello dell’assessore – dice Carlo Cremona de I-Ken – sia per quanto riguarda la pubblicazione sul suo sito istituzionale di quelle ormai famigerate pagine, sia la sua presenza in piazza questa sera. Speriamo che sia il modo giusto per riaccendere la speranza anche di un sostegno delle istituzioni».

Leggi   Omofobia in Calabria, Booking.com lancia il comunicato: "Struttura rimossa, non tolleriamo discriminazioni"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...