Matrimoni gay, padre australiano gira con macchina in salsa rainbow per supportare il figlio

di

"La mia era solo infondata paura, ignoranza e pregiudizio" confessa.

CONDIVIDI
116 Condivisioni Facebook 116 Twitter Google WhatsApp
2547 0

“Ogni uomo e il suo cane supportano il matrimonio egualitario”: è solo una delle frasi che Geoff Thomas, veterano del Vietnam, ha scelto di scrivere sulla sua macchina per supportare il figlio gay.

Geoff Thomas è un idraulico in pensione, veterano del Vietnam, padre di due figli e nonno di quattro. Vive a Abbotsbury, vicino a Sidney. Da quando suo figlio Nathan ha fatto coming out 12 anni fa, Thomas ha scelto di spendersi a favore del matrimonio gay e di altre cause riguardanti la comunità LGBT. Adesso si è superato diffondendo il suo ideale di uguaglianza in un modo molto australiano: decorando cioè in salsa rainbow la sua automobile.

Come ha raccontato al magazine BuzzFeed News, Geoff è cresciuto in ambienti omofobi – come i nove anni passati nell’esercito – ma, una volta ascoltate le confessioni del figlio, si è chiesto: “Cosa non mi piaceva dell’essere gay? Ho deciso cos’era: era infondata paura, ignoranza e pregiudizio. Poi ho capito che mio figlio non era uguale agli altri davanti alla legge, così mi sono battuto a lungo per il matrimonio egualitario”.

Negli ultimi giorni ha passato ore al volante per le strade di Sidney e dintorni, così da mostrare a più persone possibili la sua vicinanza alla tematica. Tra qualche giorno, inoltre, si recherà a Melbourne, Mount Gambier e nella regione Riverina per discutere con molte persone dei matrimoni gay. Queste le sue parole: “Si tratta di diritti civili. Non ha niente a che fare con la religione né con la possibilità di avere bambini. In dodici anni che mi batto per questa causa devo ancora sentire un ragionamento sensato che autorizzi la non legalizzazione di questa legge”

Nonostante la grande maggioranza degli australiani sia favorevole alla legalizzazione dei matrimoni gay, il Parlamento è in una fase di stallo. Il Primo Ministro Malcolm Turnbull si è più volte detto favorevole, ma le forze conservatrici (su tutti Peter Dutton, ministro dell’Immigrazione, e Cory Bernadi) stanno facendo di tutto per ostacolarne l’approvazione. Dal 2004, anno di un emendamento shock in cui si specificava che il matrimonio era possibile solo tra uomo e donna, 21 proposte di leggi sui matrimoni egualitari sono cadute in Parlamento senza approvazione.

Leggi   Robert Páez, il tuffatore venezuelano fa coming out: 'Sono nato gay'
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...