Matthew Mitcham, il tuffatore gay, è lo sportivo dell’anno

di

Nonostante, dopo l'oro olimpico, non sia riuscito a trovare uno sponsor, il giovane australiano è stato scelto dai suoi connazionali come sportivo dell'anno alllo Sports Performer Awards.

710 0

Vincere a medaglia d’oro alle ultime Olimpiadi di Pechino non è bastato al giovane tuffatore Australiano Matthew Mitcham per attirare su di sé l’attenziome di qualche sponsor disposto a finanziare le sue prodezze dal trampolino. In compenso i suoi fan lo hanno premiato allo Sports Performer Awards, organizzato dal The Sydney Morning Herald e dal The Age in collaborazione con il Colonial First State di Melbourne. I lettori della rivista hanno stabilito che la vittoria di Mitcham sui suoi avversari cineso, suggellta con il tuffo finale nel quale ha ricevuto il massimo del punteggio da quattro dei sette giudici sportivi, è stato il miglior successo sportivo dell’anno.

Nonostante sia il primo uomo australiano a vincere la medaglia d’oro nella disciplina dei tuffi da 84 anni a questa parte, Mitcham ha dovuto scoprire a sue spese che raggiungere un traguardo del genere non ha coinciso con altrettante gratificazioni economiche. Una possibile spiegazione per questo, purtroppo, sembrerebbe essere il fatto che Mitcham è gay anche se David Lyall, membro del gruppo di manager del tuffatore, ha dichiarato che la sessualità del giovane australiano "non è mai stata argomento di discussione" negli incontri con potenziali sponsor, stando a quello che dice il Sydney Morning Herald. Comunque siano andate le cose, per il momento, Mitcham dovrà accontentarsi di avere riscosso le simpatie degli australiani a discapito di tutti gli altri candidati al premio di Sportivo dell’Anno. Potrebbe essere un buon modo per convincere gli sponsor.

Leggi   Il cardinale Pell, ministro delle Finanze in Vaticano, è stato incriminato per pedofilia
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...