Matthew rivela: “Sono stato dipendente dalla metanfetamina”

di

Il tuffatore australiano rivela, nella sua autobiografia in uscita a dicembre, che dopo le Olimpiadi del 2008 è caduto in depressione diventando dipendente dalla metanfetamina. E' ancora in...

1169 0

Come annunciato da Gay.it, uscirà a dicembre l’autobiografia del tuffatore australiano Matthew Mitcham, il primo a fare coming out nel pieno della sua carriera sportiva. E le pagine di "Giri e avvitamenti" nascondono una vera e propria rivelazione shock: negli anni che hanno preceduto i Giochi Olimpici di Londra Matthew ha dovuto combattere contro la dipendenza da metanfetamine e più precisamente da crystal meth.
A seguito delle sconfitte seguite alla medaglia d’oro alle Olimpiadi del 2008, Matthew cadde in depressione e il forte calo di autostima venne alimentato da un infortunio.

Fu allora che iniziò a fumare metanfetamine per risollevarsi il morale e ne divenne, in breve tempo, dipendente. Pur conoscendo gli effetti di quella droga, matthew iniziò ad assumerla per "liberare la mia mente da pensieri che mi turbavano, per sentirmi meglio con me stesso".
Matthew sim è liberato della dipendenza solo lo scorso anno grazie all’aiuto di Narcotics Anonymous, di una clinica di riabilitazione dalle tossicodipendenze, dell’ipnoterapia e delle persone che gli sono state accanto. La terapia, comunque, non è finita e Matthew dice di sentirsi ora più felice e in salute. "Le risposte continuano ad evitarmi – racconta , ma prima o poi ce la farò".

Leggi   Conor McGregor chiede scusa per le frasi omofobe: "Ho sbagliato, ho tanti amici gay"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...