Merck’s riduce prezzo anti-aids per poveri

di

La seconda maggiore casa farmaceutica statunitense, ridurrà del 30% il prezzo di un suo nuovo farmaco contro i retro-virus dell'AIDS, a favore dei piu' poveri tra i paesi...

521 0

WASHINGTON – La ‘Merck’s’, seconda maggiore casa farmaceutica statunitense, ridurra’ del 30% il prezzo dello ‘Stocrin’, un suo nuovo farmaco contro i retro-virus dell’AIDS, a favore dei piu’ poveri tra i paesi in via di sviluppo, solitamente piu’ colpiti dall’epidemia di AIDS.

La pillola da assumere – ha informato la Casa farmaceutica – sara’ una al giorno, con un dosaggio di 600 mg, e costera’ circa 95 centesimi di dollaro, circa un euro. I paesi piu’ poveri pagheranno quindi meno di 350 dollari all’anno per ciascun malato, mentre per i paesi in via di sviluppo con un tasso di poverta’ inferiore ma nei quali l’AIDS colpisce anche il 10% della popolazione il trattamento potra’ arrivare a costare il doppio. "E’ una buonissima notizia", ha commentato Daniel Berman, dei ‘Medici senza Frontiere’.

Gia’ da tempo le grandi case farmaceutiche erano bersaglio di pesanti critiche da parte delle associazioni dei malati di AIDS, oltre che dei governi di molti paesi dove il virus ha le proporzioni di una catastrofica pandemia. Ad esempio il Brasile ha cominciato a produrre i farmaci anti-retrovirali in consapevole violazione dei brevetti delle case farmaceutiche.

Leggi   Arcigay e le polemiche sulla campagna Hiv/Aids
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...