Messina: malato di Aids sul pilone Enel

di

Claudio Belcuore 41 anni con due suoi amici si e' arrampicato sul pilone dell' Enel di Torre Faro, ormai dismesso da tempo, ed ha minacciato di lanciarsi nel...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1033 0

MESSINA – Claudio Belcuore 41 anni personaggio noto a Messina per aver contratto l’ Aids ”per amore”, dopo aver sposato una donna sieropositiva, ha inscenato stamattina l’ ennesimo atto di protesta: con due suoi amici si e’ arrampicato sul pilone dell’ Enel di Torre Faro, ormai dismesso da tempo, ed ha minacciato di lanciarsi nel vuoto.
Da tempo, Belcuore chiede all’ amministrazione comunale di provvedere a pagargli un contributo per la sua associazione ”un amico per fratello” creata per dare sostegno ai malati di Aids come lui.
Dopo un contatto telefonico con l’ assessore comunale ai servizi sociali che gli ha assicurato l’ arrivo del contributo per martedi’, Belcuore ha detto che nelle prossime ore desistera’ dal suo gesto. Quindici giorni addietro Belcuore fu protagonista di una vicenda quasi analoga: minaccio’ di darsi fuoco con la benzina qualora l’ ufficiale giudiziario avesse eseguito lo sfratto dalla casa in cui abita. Ed ha ottenuto una proroga di 2 mesi.

Leggi   Karl Schmid, inviato della ABC fa coming out: 'sono sieropositivo, basta tabù: non abbiate paura'
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...