Milano: si prepara il Gay Pride

di

E' stato presentato ufficialmente oggi il Pride 2002 di Milano, che si svolgerà il prossimo giugno, grazie all'impegno delle Organizzazioni facenti parte del Coordinamento Arcobaleno LGT.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


E’ stato presentato ufficialmente oggi il Pride 2002 di Milano, che si svolgerà il prossimo giugno, grazie all’impegno delle Organizzazioni facenti parte del Coordinamento Arcobaleno LGT.

Questa mattina alla Libreria Babele di Milano, Marco Mazzei e Lorenza Accorsi, i portavoce del coordinamento Arcobaleno per questo Pride, hanno fatto un excursus breve della storia di Arcobaleno, del suo impegno in Città e di come è maturata l’idea di fare un Pride ogni anno.

Il Pride di Milano edizione 2002 prevede una serie di iniziative che si svolgeranno dal 7 al 22 Giugno, data del corteo finale. Sia per l’inaugurazione che per la chiusura, sono previste delle grandi feste i cui dettagli saranno comunicati in seguito.

Ma la parte principale, stamane, l’hanno avuta le rivendicazioni relative ai diritti delle persone GLBT. Oltre alle richieste reiterate di ottenere la legge antidiscriminatoria e la regolamentazione delle coppie omosessuali, quest’anno si è aggiunta la richiesta di cancellare da ogni documento personale e da ogni atto amministrativo il riferimento al genere. Arcobaleno chiede che il sesso di ogni cittadino sia considerato un fatto privato che non interessi la pubblica amministrazione e che non possa essere più causa di discriminazione.

Il percorso del Pride di Milano sarà pressoché uguale a quello dell’anno passato. Partenza alle 16 da Corso Venezia per arrivare in Piazza Castello. Le richieste al Comune per ottenere un più ampio spazio di arrivo ove poter anche fermarsi fino a tardi per festeggiare con uno spettacolo sembrano essersi arenate davanti a ostacoli burocratici. Sembra che lo spazio richiesto sia stato “prenotato” dall’associazione degli oratori.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...