Modena. Case popolari anche a coppie gay

di

Anche le «coppie di fatto», comprese quelle omosessuali, hanno da ieri diritto ad ottenere un alloggio di edilizia residenziale pubblica.

509 0

MODENA – Anche le «coppie di fatto», comprese quelle omosessuali, modenesi hanno da ieri diritto ad ottenere un alloggio di edilizia residenziale pubblica. Il Comune di Modena, recependo le disposizioni di una legge regionale (24 agosto 2001) ha così aperto le graduatorie alle famiglie non tradizionali, vale a dire non unite da regolare matrimonio. E lo ha fatto già dall’estate scorsa, approvando il regolamento che da ieri è diventato operativo con la pubblicazione del bando. Negli uffici di via Buon Pastore 31 gli impiegati sono pronti per raccogliere le domande presentate in base ai nuovi criteri entrati in vigore. Le disposizioni regionali infatti prevedono che «gli alloggi di edilizia pubblica residenziale siano assegnati secondo l’ordine di priorità, fissato con un’apposita graduatoria, ai nuclei aventi diritto». E tra questi, appunto, ci sono anche quelli «fondati sulla stabile convivenza more uxorio, nonchè il nucleo di persone anche non legate da vincoli di parentela o affinità qualora la convivenza abbia carattere di stabilità e sia finalizzata alla reciproca assistenza morale e materiale».
«Si tratta di un grande passo avanti, di una disposizione di grande civiltà — ha commentato l’assessore Gianni Cottafavi durante la conferenza stampa di presentazione della rassegna a tematica omosessuale La manica tagliata — Anche il Comune di Modena si è adeguato ad un’apertura necessaria e da alle coppie di fatto, comprese quelle omosessuali, la possibilità di concorrere per l’assegnazione di un alloggio. Nella nostra società, ancora piuttosto chiusa rispetto a questi temi, è necessaria una maggiore sensibilità e un’apertura che può cominciare proprio dal concedere anche ai conviventi pari opportunità». Sulla stessa lunghezza d’onda anche l’assessore alle politiche abitative Alvaro Colombo che conferma il fatto che «anche le coppie omosessuali rientrano a pieno titolo nella categoria di persone che possono presentare domanda per un appartamento erp».

Leggi   Tommaso Foti (Fratelli d'Italia) vuole l'Emilia Romagna fuori dalla rete LGBT: "Costi inutili"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...